Giappone – in Viaggio nel paese del Sol Levante

Giappone – in Viaggio nel paese del Sol Levante

Dicembre 11, 2018 0 Di Silvia

Sfatiamo i falsi miti

Un viaggio nel paese del Sol Levante non è costoso. Certamente lo è se paragonato, ad esempio, ai prezzi di altre nazioni dell’Est Europa, Albania ecc… ma non al costo della vita a cui siamo quotidianamente abituati. In sostanza nutrirci e pernottare in Giappone non sarà più oneroso che farlo qui in Italia; questo va detto.

Date le premesse perchè alcuni pensano, e a torto, che sia un paese troppo caro?

Spesso sento persone che mi dicono: “Sogno di andare in Giappone ma è troppo caro”. I perchè di questa convinzione errata penso si possano riassumere in 3 punti:

1 – La maggior parte dei viaggi organizzati sono effettivamente costosi e in generale hanno prezzi non concorrenziali

2 – E’ opinione diffusa che i voli da e per Tokyo abbiano tariffe elevate

3 – Chi è andato in Giappone nella maggior parte dei casi lo ha fatto con un viaggio organizzato oppure ha scelto il Giappone perché appassionato di Videogiochi, Cosplay, Manga, Anime… e anche per questo riporta esperienze di spese maggiorate. 



Affidarsi a un’agenzia è sempre necessario?

Inizio col dire che, personalmente, anche cercandola, non vedo alcuna ragione per cui una persona mediamente esperta in viaggi debba affidarsi ad un’agenzia per organizzare un tour in Giappone. Sarete dall’altra parte del mondo, è vero, ma il Paese è tranquillissimo, le persone sono ospitali e cordiali, i mezzi pubblici efficientissimi e l’ordine regna sovrano pressochè ovunque.  I giapponesi, inoltre, hanno un pessimo rapporto con la lingua inglese e tanto più il vostro inglese sarà “maccheronico” tanto meglio vi capiranno… “qualità”, questa, che li rende ancor più simpatici, quantomeno ai miei occhi…

I voli

Anche per il Giappone vige una regola sempre valida: meglio muoversi con anticipo; solo così si potranno trovare le offerte migliori. Negli ultimi anni, il turismo verso il paese del Sol Levante è in costante crescita pertanto si assiste ad un incremento dell’offerta e, conseguentemente, ad una riduzione generale dei prezzi. Ad oggi le compagnie aree che collegano le principali città italiane con Tokyo e i maggiori aeroporti giapponesi sono molteplici pertanto potrete trovare facilmente voli a/r da circa 400 € in periodi di bassa stagione.


Gli alloggi

Il wc tecnologico, famoso in tutto il mondo

In Giappone esistono sistemazioni per tutte le tasche. Dai caratteristici “Hotel Capsula” che costano poche decine di euro a notte alle camere d’albergo standard per arrivare ai Ryokan tradizionali che, strano a dirsi, hanno spesso i prezzi più elevati. Per diretta esperienza posso dire di aver trovato, nel mese di Aprile, una camera doppia con prima colazione inclusa in hotel centrale a Shinjuku a circa 70 euro a coppia.


I Ristoranti

Un gustoso Okonomiyaki preparato in un locale di Kyoto 

Il cibo è certamente la cosa meno costosa in Giappone sopratutto perchè avrete l’imbarazzo della scelta. Che decidiate di optare per un Ramen fumante, un gustoso Tonkatsu oppure ancora un Okonomiyaki in omaggio alle “frittelle di Kiss Me Licia” non ne resterete certamente delusi. E che dire poi del “Sushi“? Benchè sia un piatto più diffuso tra i turisti che tra i locali è certamente il”non plus ultra” e non ha nulla a che vedere con quello che siamo abituati a mangiare nei ristoranti giapponesi in Italia. Le differenze più evidenti sono due: nel Sushi originale il riso è tiepido, a temperatura ambiente, e non freddo e la proporzione tra pesce e riso è inversa rispetto a quella dei ristoranti nostrani. I prezzi poi, sono assolutamente ragionevoli se paragonati alla qualità e quantità dei prodotti serviti. Discorso a parte merita la gustosissima e altrettanto pregiata carne di manzo di Kobe dai costi fuori dal comune ma certamente da provare.


I mezzi pubblici

L’efficienza dei mezzi pubblici giapponesi non è soltanto una leggenda metropolitana ma corrisponde a realtà, provare per credere! Ed effettivamente, con queste premesse, si capisce bene perchè il JRP sia la seconda fonte di spesa dopo il volo quando si pianifica un viaggio nel paese del Sol Levante. Se considerate che il solo tragitto Tokyo – Kyoto a/r vi consentirà di ammortizzare il prezzo del Japan Rail Pass (222 € per 7 giorni) capiterete quanto valga la pena acquistarlo online già prima della partenza.  In questo modo, dal giorno dell’attivazione, potrete accedere a tutti i treni Nazionali Japan Rail, così come ai servizi di autobus JR, traghetti e trasferimenti aeroportuali; sarete inoltre autorizzati all’utilizzo della metropolitana di Tokyo, linea verde (Yamanote) posseduta dalla East Japan Railway Company del gruppo JR. Per quanto riguarda invece il servizio metropolitano di Tokyo e Kyoto sono disponibili sia biglietti singoli (d’importo variabile a seconda della distanza percorsa) che biglietti comulativi da 24, 48, 72 ore.  Da non sottovalutare anche il trasporto in traghetto non solo per gli spostamenti all’interno del Paese ma anche tra il Giappone e la Corea del Sud. Esistono infatti numerosi traghetti e aliscafi diretti a Yakushima, Ogasawara, Iki, Shikoku, Pusan in Corea del Sud e molte altre rotte.